Il blog di E-Lex

Il Cloud Computing sbarca sul Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione

Le Pubbliche Amministrazioni potranno acquistare servizi di Cloud Computing attraverso il Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA).

Il MePA è un mercato digitale in cui le Amministrazioni abilitate possono acquistare, per valori inferiori alla soglia comunitaria, i beni e servizi offerti da fornitori abilitati a presentare i propri cataloghi sul sistema.

Consip (Concessionaria Servizi Informativi Pubblici), società partecipata dal Ministero  dell’Economia e delle Finanze, ha pubblicato un’estensione del bando ICT 2009 del MePA, aggiungendo, tra le tipologie di beni e servizi in catalogo, la possibilità per le P.A. di acquisire attraverso un canale semplice, rapido e trasparente il proprio servizio cloud nella modalità IaaS (Infrastructure as a Service).

Per la Consip questa nuova possibilità rappresenta un notevole passo in avanti per le Pubbliche Amministrazioni, capace di migliorare l’efficienza dei servizi offerti ed al contempo ridurre i costi. Si legge, infatti, nel comunicato:

Per la PA si tratta di uno strumento innovativo ed efficace perché porta vantaggi e benefici su più fronti. I servizi offerti – fruibili da qualunque dispositivo, fisso e mobile – sono adattabili ad ambiti e scenari diversi, a seconda delle specifiche esigenze dell’amministrazione. L’offerta è, infatti costituita da una serie di servizi modulari fra i quali l’amministrazione sceglie quelli necessari a soddisfare i suoi bisogni.Con il Cloud computing, inoltre, vengono semplificate notevolmente le modalità di comunicazione e di condivisione delle informazioni all’interno dell’amministrazione e verso l’esterno. Infine, i costi di implementazione del servizio, grazie al modello della sottoscrizione per i soli servizi richiesti (il cosidetto pay per use), si riducono”.

Naturalmente i termini e le policy d’uso di questi servizi dovranno essere adattate dai fornitori per le specifiche esigenze giuridiche delle pubbliche amministrazioni italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Novità normative e giurisprudenziali dal mondo del diritto delle tecnologie e dal nostro Studio