Il blog di E-Lex

Job Vacancies: il Garante privacy passa sotto la lente di ingrandimento il settore alberghiero

Il 20 novembre 2012 la Guardia di Finanza – Nucleo Speciale Privacy, nell’ambito dell’operazione denominata “Job Vacancies”, ha condotto in tutta Italia ispezioni per verificare il regolare trattamento dei dati personali nelle procedure di selezione del personale all’interno del settore alberghiero.

In particolare le indagini svolte dalla Guardia di Finanza su delega del Garante hanno avuto come obiettivo quello di accertare se i cittadini che rispondevano ad annunci di lavoro su riviste o siti specializzati ricevessero o meno una corretta informativa ex art. 13 del Codice privacy.

Come noto, infatti, l’esonero dall’obbligo di fornire l’informativa privacy sussiste solo nel caso in cui l’invio dei curriculum alle imprese avvenga spontaneamente, senza alcuna sollecitazione da parte di queste ultime. Diversamente le società sono tenute ad informare correttamente i cittadini sul trattamento dei dati forniti con il curriculum, anche con modalità semplificate qualora la pubblicazione dell’annuncio per la selezione del personale avvenga su giornali o riviste.

In molti casi, peraltro, la Guardia di Finanza, allargando l’oggetto delle proprie indagini, ha contestato alle società alberghiere anche l’omessa indicazione con appositi cartelli della presenza di telecamere di sicurezza all’interno degli alberghi, così come l’installazione abusiva di sistemi di videosorveglianza in violazione delle garanzie previste dall’art. 4 dello Statuto dei lavoratori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Novità normative e giurisprudenziali dal mondo del diritto delle tecnologie e dal nostro Studio