Ernesto Belisario e Guido Scorza incontrano Tim Berners Lee

Ernesto Belisario e Guido Scorza parteciperanno questa mattina all’incontro con Tim Berners Lee, “papà” del web e direttore del World wide web Consortium, in occasione del workshop con il Ministro Madia sull’implementazione dell’Agenda digitale italiana. Si parlerà di SPID (sistema di identità digitale), domicilio digitale e comunicazioni tra PA e cittadino.

Italia ancora in ritardo sull’attuazione Agenda Digitale

Un’indagine presentata dal Politecnico di Milano ha dato risultati non di certo esaltanti per quanto riguarda lo stato di attuazione dell’ Agenda Digitale italiana.

Sono stati, infatti, attuati solo 18 dei 53 provvedimenti attuativi previsti dalla normativa vigente.  Mancano all’appello ancora molte linee guida, regolamenti e decreti, essenziali affinché importanti disposizioni in materia di digitalizzazione possano trovare piena attuazione.

Il divario con gli altri Paesi europei emerge altresì chiaramente dalla Digital Agenda Scoreboard, lo strumento che misura lo stato di digitalizzazione dei Paesi del vecchio continente basandosi su specifici parametri suddivisi per macro-aree.

In particolare, l’Italia registra un -19% rispetto alla Svezia (prima in classifica) in materia di e-Commerce, -17% sull’e-Government e un -16% per quanto concerne la disponibilità di servizi internet.

Le aree maggiormente problematiche sono rappresentate dalla sanità digitale (6 azioni in ritardo su 7 pianificate), giustizia digitale (4 azioni in ritardo su 4), Smart cities (4 azioni in ritardo su 4), anagrafe, identità e domicilio (4 azioni in ritardo su 5).

All’indagine, condotta dagli Osservatori Digital Innovation della School of Management del Politecnico di Milano, ha partecipato l’Avv. Ernesto Belisario – senior partner di E-Lex – curandone la parte normativa.

Il documento è disponibile qui.

Ernesto Belisario nominato membro del Tavolo permanente per l’innovazione e l’Agenda Digitale Italiana

logo-AGID_0

Con le nomine degli esperti del Tavolo permanente per l’innovazione e l’Agenda Digitale Italiana, un altro importante tassello nella governance dell’Agenda Digitale ha trovato collocazione.

Istituito con il c.d. “Decreto del Fare” (D.L. n. 69/2013) il Tavolo permanente per l’innovazione e l’Agenda Digitale Italiana, designato nell’ambito della cabina di regia, è un organismo consultivo permanente composto da esperti in materia di innovazione tecnologica e da esponenti delle imprese private e delle università, presieduto dal Commissario del Governo per l’attuazione dell’Agenda digitale

Oltre all’Avv. Ernesto Belisario, socio fondatore dello studio E-Lex, il decreto ha sancito altresì la nomina di Flavia Marzano, Francesco Sacco, Luca De Biase, Diego Ruffini, Eugenio Prosperetti, Paolo Coppola, Massimo Mantellini, Dianora Bardi e Lorenzo Benussi.

AgID: pubblicata l’Agenda nazionale per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico per l’anno 2014

In ottemperanza a quanto previsto dall’art. 52 del Codice dell’Amministrazione Digitale, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha pubblicato l’Agenda nazionale per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico per l’anno 2014.

Il documento ha lo scopo di definire le azioni dedicate alla disponibilità, alla fruibilità, alle modalità di accesso e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni, nonché a quelle relative alle basi dati di interesse nazionale.

L’Autorità rende noto che entro maggio 2014 saranno pubblicate le Linee guida (previste dallo stesso art. 52 CAD) per l’anno 2014, attraverso le quali sono fornite le opportune indicazioni operative per l’attuazione dell’Agenda. Il documento sarà oggetto di una consultazione pubblica prima della sua definitiva adozione.

Di seguito l’Agenda nazionale per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico.

Ferpi organizza il corso “Open Government, trasparenza e comunicazione”

Ferpi – Federazione Relazioni Pubbliche Italiana ha organizzato il corso intitolato “Open Government, trasparenza e comunicazione”.

Obiettivi dell’incontro, che si terrà a Roma il 16 maggio, sono quelli di illustrare le novità normative e il nuovo scenario nel quale le amministrazioni pubbliche sono chiamate a operare sviluppando i servizi online e ridefinendo le loro strategie di comunicazione con i diversi pubblici di riferimento ai quali devono assicurare servizi e a rendere conto; aggiornare sui nuovi obblighi normativi configurati dalla normativa successiva alla Legge 150/2000 fino al Decreto 33/2013 ed evidenziare il ruolo chiave della comunicazione nel dare concreta attuazione alle politiche per la trasparenza e il contrasto alla corruzione nel confronto con altri casi di istituzioni europee e internazionali; analizzare le esperienze dell’Inps riflettendo su vantaggi e criticità derivanti dalla telematizzazione dei servizi, dal ridisegno del modello di front-office e dalla scelta di aprire le amministrazioni all’ascolto e al dialogo con i cittadini.

I docenti saranno Alessandra Fornaci (Inps) e l’Avv. Prof. Ernesto Belisario, senior partner di E-Lex.

Per informazioni sul corso e sulle modalità di iscrizione si rimanda al sito ufficiale Ferpi.

Ernesto Belisario nella Task Force per l’Agenda Digitale della Basilicata

La Regione Basilicata ha istituito la Task ForceAgenda Digitale in Basilicata – Visione strategica 2020”.

Il gruppo di lavoro, presieduto dal Presidente della Giunta regionale Marcello Pittella in collaborazione con l’assessore Raffaele Liberali, avrà il compito di elaborare una strategia regionale che programmi gli interventi in materia ICT che formeranno la base dell’Agenda Digitale.
Grande attenzione avranno temi come il cloud computing, l’uso dei social media e gli open data, che rientreranno in un piano regionale per l’e-Government.

L’obiettivo dichiarato è quello di fare della Basilicata una delle regioni più all’avanguardia in tema di digitalizzazione, non partendo da zero perché le esperienze passate sono di buon livello, ma mettendo a sistema una serie di iniziative dirette alla sburocratizzazione, all’anagrafe dei cittadini, alla fatturazione elettronica per le imprese, al fascicolo sanitario.

L’Avv. Ernesto Belisario, senior partner dello Studio E-Lex, è stato chiamato a far parte della task force, in qualità di esperto esterno.
Gli altri esperti esterni sono Francesco Sacco (docente dell’area strategica della Bocconi di Milano), Marco Meneguzzo (docente di Economia delle aziende e delle amministrazioni pubbliche dell’università Tor Vergata di Roma) e Francesco Piero Michele Paolicelli (dirigente di società di servizi in telecomunicazioni).
I dirigenti della Regione Basilicata coinvolti sono Nicola Antonio Coluzzi (ufficio Società dell’Informazione), Vincenzo Fiore (Ufficio Sistema Informativo Regionale e Statistica), Giovanni De Costanzo (Protezione Civile).

Guido Scorza membro della task force di Caio per l’Agenda Digitale

Lo scorso 21 ottobre, in occasione del Forum dell’Agenda Digitale promosso da Confindustria, Francesco Caio, commissario per l’attuazione dell’Agenda Digitale, ha nominato una task force composta da 12 esperti in materia di digitalizzazione ed e-government, tra i quali figura anche l’Avv. Prof. Guido Scorza.

Obiettivo dell’unità di missione è quello di accelerare il processo di concretizzazione dell’Agenda, per porre rimedio alla situazione di empasse attuale, caratterizzata da numerosi ritardi nell’adozione dei provvedimenti attuativi. In particolare, il team di Caio è a lavoro sui temi strategici per la digitalizzazione delle amministrazioni pubbliche quali l’identità digitale, la fatturazione elettronica, l’anagrafe unica e il fascicolo sanitario elettronico.

La realizzazione di tali obiettivi rappresenterebbe un tassello importante sul versante della semplificazione della P.A. dal quale deriverebbero importanti risparmi, utilizzabili per portare a compimento ulteriori punti dell’Agenda ancora irrealizzati.

Corso “Innovazione nella PA: dal CAD all’Agenda Digitale” Roma, 20/21 dicembre 2012

Il 20 e 21 dicembre presso l’SGM Conference Center di Roma, avrà luogo il corsoInnovazione nella PA: dal CAD all’Agenda Digitale” organizzato dalla Reiss Romoli.

Gli obblighi normativi contenuti in provvedimenti ormai consolidati (come il D. Lgs. n. 82/2005, c.d. Codice dell’Amministrazione Digitale) e recenti (come i Decreti Legge n. 83/2012 e 179/2012), impongono alle Pubbliche Amministrazioni di muoversi verso l’integrale informatizzazione dei procedimenti in modo da essere più efficienti, trasparenti e capaci di allocare in modo migliore le sempre minori risorse disponibili. Gli Enti devono agire nell’immediato, dal momento che le disposizioni normative prevedono termini stringenti per l’adeguamento e importanti sanzioni per gli Enti inadempienti.

L’evento, al quale interverranno in qualità di relatori l’Avv. Prof. Ernesto Belisario ed il Prof. Stefano Epifani ha, pertanto, l’obiettivo di fornire una puntuale guida agli istituti dell’Amministrazione Digitale che verranno analizzati criticamente, con l’indicazione, per ciascun argomento, dei riferimenti normativi e dei precedenti giurisprudenziali rilevanti. Particolare attenzione sarà dedicata all’analisi del sistema di sanzioni e responsabilità connesse al mancato rispetto della normativa vigente. Verranno altresì affrontati gli aspetti relativi alla comunicazione, all’organizzazione e alle tecnologie che sono fondamentali per comprendere ed applicare i nuovi paradigmi dell’Open Government e della Social PA.

Il corso è rivolto ad una platea molto vasta costituita da tutti i dirigenti e funzionari delle PA tenute ad applicare le norme sull’Amministrazione Digitale (Pubbliche Amministrazioni Centrali, Regioni, Enti Locali, Enti Pubblici) e da tutti i dirigenti e dipendenti delle società interamente partecipate da Enti pubblici o con prevalente capitale pubblico. Il corso è altresì destinato a consulenti e fornitori delle Pubbliche Amministrazioni.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni cliccate qui.