La privacy nelle mobile App secondo la FTC

Dopo qualche mese dal rilascio del rapporto intitolato “Protecting Consumer Privacy in an Era of Rapid Change: Recommendations for Business and Policymakers” la Federal Trade Commission ha dato seguito al suo impegno nel settore mobile pubblicando il 5 settembre scorso la guida “Marketing Your Mobile App: Get It Right from the Start“.

Il documento si rivolge agli sviluppatori di applicazioni per tablet e smartphone, indicando tutta una serie di regole da rispettare per permettere loro di integrare nei prodotti tutte le misure necessarie alla tutela del consumatore.

La guida è scritta in un linguaggio semplice ed è incentrata su due ambiti ben precisi: la pubblicità e il rispetto della privacy.

Nell’ambito di queste due macrocategorie la FTC ha previsto nove disposizioni specifiche che devono indirizzare l’attività degli sviluppatori. Queste sono:

– Sulla pubblicità veritiera:

1. Dire la verità su ciò che l’applicazione può fare

2. Divulgare informazioni chiave in modo chiaro e ben visibile

– In merito alla privacy:

3. Costruire considerazioni sulla privacy fin dall’inizio

4. Essere trasparenti riguardo la gestione dei dati

5. Offrire scelte che siano facili da trovare e facili da usare

6. Onorare le promesse sulla privacy

7. Proteggere la privacy dei bambini

8. Raccogliere i dati sensibili solo con il consenso

9. Mantenere i dati degli utenti al sicuro

Vista l’importanza che il settore mobile ha assunto per il marketing e l’advertising, l’intervento della FTC può considerarsi uno strumento molto utile per fornire agli sviluppatori di applicazioni, in maniera semplice, nozioni di base su questioni molto complesse quali il rispetto della privacy e la pubblicità ingannevole.

A questo link è possibile scaricare il documento della Federal Trade Commission in lingua originale.