Ciclo di seminari su protocollo, conservazione e fatturazione elettronica nella PA

I due DPCM 3 dicembre 2013 ed il D.M. n. 55/2013 rappresentano un importante tassello che completa il quadro normativo in materia di dematerializzazione dell’attività amministrativa a cui tutti gli Enti son ottenuti ad adeguarsi in tempi certi se vogliono evitare sanzioni e irregolarità.

In particolare, i primi decreti contengono le regole tecniche relative al protocollo e alla conservazione, in virtù dei quali gli Enti sono tenuti ad intraprendere un percorso di adeguamento tecnologico ed operativo dei propri sistemi di gestione dei documenti e degli archivi digitali.

Il secondo decreto introduce una piccola rivoluzione, sancendo che a partire dal 6 giugno 2014 (per Ministeri, Agenzie fiscali, Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale) e dal 31 marzo 2015 (per tutti gli altri Enti Pubblici) le P.P.A.A. possono ricevere fatture solo in formato digitale. I fornitori devono produrre, nei confronti degli Enti, esclusivamente fatture elettroniche, secondo le specifiche tecniche reperibili sul sito www.fatturapa.gov.it. Le fatture cartacee, ormai, dovranno essere restituite al mittente.

Per agevolare gli Enti (e i loro consulenti e fornitori) in questo percorso di adeguamento, Maggioli organizza un seminario dal titolo “Le norme della PA digitale: protocollo, conservazione e fatturazione elettronica”.

In particolare, il percorso formativo si pone la finalità di fornire ai partecipanti indicazioni, strumenti, modelli per la piena competenza della normativa relativa agli ambiti summenzionati.

Parteciperanno in qualità di relatori due professionisti di E-Lex: l’Avv. Prof. Ernesto Belisario e l’Avv. Giorgio Romeo.

Il seminario si terrà nelle seguenti date e località:

Bolzano, 18 settembre 2014
Torino, 25 settembre 2014
Bari, 2 ottobre 2014
Trieste, 9 ottobre 2014
Palermo, 23 ottobre 2014
Roma, 30 ottobre 2014
Bologna, 20 novembre 2014

Per informazioni e iscrizioni: http://www.convegni.maggioli.it

Pubblicate in GU le Regole Tecniche per il Protocollo Informatico e la Conservazione

Le tanto attese regole tecniche sul Protocollo Informatico e la Conservazione sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale nº 59 del 12-03-2014 (S.O. n° 20).

Le nuove disposizioni, emanate con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2013, sostituiscono il DPCM 31 ottobre 2000 (per il protocollo) e la deliberazione CNIPA n. 11/2004 (per la conservazione).

Sulla base delle nuove Regole Tecniche, le Pubbliche Amministrazioni sono tenute ad adeguare i propri sistemi di protocollo informatico entro 18 mesi dall’entrata in vigore del decreto, mentre per quanto riguarda la conservazione il termine è fissato in 36 mesi.

Lo studio E-Lex ha organizzato con Maggioli dei convegni per approfondire le novità introdotte dalle nuove regole tecniche. Questi gli appuntamenti:

Bari, 25 marzo 2014
Napoli, 28 marzo 2014
Trieste , 10 aprile 2014
Perugia, 8 maggio 2014
Catania, 15 maggio 2014
Genova , 22 maggio 2014
Roma , 12 giugno 2014
Verona, 19 giugno 2014

Di seguito i link ai provvedimenti:

– Regole tecniche per il protocollo informatico ai sensi degli articoli 40-bis, 41, 47, 57-bis e 71, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005.

– Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi 3 e 5-bis, 23-ter, comma 4, 43, commi 1 e 3, 44 , 44-bis e 71, comma 1, del Codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo n. 82 del 2005.