E-Lex presenta il secondo “Report annuale sullo stato del diritto e della politica dell’innovazione in Italia”

Lo Studio legale E-Lex Scorza, Belisario, Riccio & Partners ha pubblicato, così come per il 2013, il report annuale sullo stato del diritto e della politica dell’innovazione in Italia.

Il documento racconta gli eventi principali registratisi nel corso del 2014, a livello legislativo e giurisprudenziale, nel mondo di internet, della privacy e della proprietà intellettuale.

Il Report è gratuitamente scaricabile, con link ai principali testi normativi e giurisprudenziali che hanno caratterizzato l’anno appena trascorso.

Scarica il report in formato EPUB.

Scarica il report in formato MOBI.

Qual è il costo del cybercrime per le aziende?

Le perdite dovute al cybercrime oscillano fra i 375 e i 575 miliardi di dollari.

Sono le cifre che emergono da un rapporto del Center for Strategic and International Studies (Csis) per conto di McAfee pubblicato nel giugno 2014, secondo il quale il cybercrime compromette commercio, competitività e innovazione. Rilevanti sono anche le implicazioni per l’occupazione: il rapporto ha infatti stimato in circa 200mila posti di lavoro persi negli Usa e 150mila nell’Ue.

La criminalità informatica può essere quindi considerata una vera e propria tassa sull’innovazione, che riduce il ritorno economico di innovatori ed investitori; inoltre, gli oneri economici più rilevanti non derivano soltanto dall’attività di attacco posta in essere dagli hacker, ma anche dalle spese che i soggetti attaccati sostengono per il recupero dei sistemi.

L’Italia è citata come esempio: nel nostro Paese le perdite dovute ad attacchi hacker sono state di 875 milioni di dollari, ma i costi di ripristino sono stati di 8 miliardi e mezzo di dollari.

Il report realizzato per conto di McAfee si pone quindi come il primo passo verso una comprensione migliore del costo reale della criminalità informatica e come base verso studi più approfonditi sulle conseguenze del crimine informatico sul ritmo dell’innovazione e sui costi sociali inerenti la criminalità informatica e la perdita di posti di lavoro.