LAW & SOCIAL “Cos’è la Social Media Policy?”

L’utilizzo del Web sociale in ambito imprenditoriale è ormai fenomeno assai diffuso e consolidato. Si è infatti affermata l’idea per cui mantenere – attraverso i Social Media – un contatto diretto e proficuo con i consumatori rappresenti un’incredibile opportunità.

L’utilizzo dei social network in azienda è importante anche in quanto consente di attrarre le migliori risorse lavorative. Secondo un recente studio, circa un terzo dei giovani lavoratori (tra i 21 e i 29 anni) ritiene proprio diritto accedere ai Social Networks dal lavoro; la gran parte di essi si informa sulle politiche aziendali (oltre che sullo stipendio) fin dal primo colloquio e privilegia le offerte delle società che non vietano l’uso dei Social Mediain azienda.

Si è quindi affermata la prassi per cui, le imprese – ma anche le amministrazioni, gli organi di informazione e i politici – debbano predisporre un apposito documento denominato Social Media Policy (SMP) che ha l’obiettivo dichiarato di ridurre al minimo i rischi connessi all’utilizzo aziendale dei Social Network.

Nel quinto appuntamento con “Law & Social”, l’Avv. Prof. Ernesto Belisario spiega cos’è  una Social Media Policy, qual è la sua struttura e quali sono gli elementi essenziali che tale documento deve possedere.

LAW & SOCIAL: “Di chi sono i followers su Twitter?”

L’utilizzo di nuovi strumenti, da sempre, pone nuove questioni giuridiche (prima sconosciute): i Social Media non fanno eccezione a questa regola.
Specialmente all’inizio, aziende e professionisti si sono iscritti ai diversi Social Network Site senza pensare a quello che sarebbero diventati, non ponendosi alcune importanti questioni (ad esempio, cosa sarebbe successo all’account del collaboratore in caso di passaggio ad un’altra azienda).
Se questo atteggiamento disinvolto era comprensibile fino a qualche tempo fa, adesso non è più opportuno (né consigliabile) procedere in modo spontaneistico e disorganizzato; ormai conosciamo i Social Media e le loro principali implicazioni giuridiche, anche con riferimento all’organizzazione interna e ai rapporti tra aziende e collaboratori.

Ad esempio, su Twitter, molti utenti seguono almeno un giornalista, uno di quelli che guardano in tv o i cui editoriali apprezzano quando leggono il quotidiano. Ma cosa succede se lasciano la loro testata per un’altra? O se cambiano network? Di chi sono i loro “followers”?
Ernesto Belisario risponde a questa domanda nel secondo appuntamento con “Law & Social, la video rubrica di e-Lex.

Buona visione e alla prossima settimana!