LAW & SOCIAL “Spese della PA: dal 1° gennaio 2013 va tutto on line”

L’art. 18 del Decreto Legge n. 83/2012 (c.d. “Decreto Sviluppo”) impone alle amministrazioni e ai gestori di servizi pubblici la pubblicazione sul web, come Open Data, di tutte le informazioni concernenti la concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari alle imprese e l’attribuzione dei corrispettivi e dei compensi a persone, professionisti, imprese ed enti privati.

Si tratta di una norma che, oltre a determinare un’ulteriore evoluzione del concetto di trasparenza amministrativa, muterà in modo rilevante la prassi di lavoro delle amministrazioni, la vita di imprese e cittadini, oltre che il lavoro dei giornalisti.

Gli enti hanno meno di sei mesi per organizzarsi e provvedere: infatti, è espressamente previsto che – a partire dal 1° gennaio 2013 – la pubblicazione dei dati sul sito internet costituirà condizione legale di efficacia del titolo legittimante delle concessioni ed attribuzioni a imprese, professionisti e consulenti.

Ce lo spiega l’Avv. Ernesto Belisario, fondatore del network e-Lex. Buona visione.

Pubblicato il Vademecum “Misurazione della qualità dei siti web delle PA”

Realizzato da Formez PA su incarico del Dipartimento per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e l’Innovazione tecnologica (DDI), il 19 ottobre è stato pubblicato il Vademecum “Misurazione della qualità dei siti web delle PA”.

 Il documento (sorto nell’ambito della Convenzione per la realizzazione di quattro specifiche linee di attività per promuovere e comunicare la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, Linea C – Linee guida per i siti web delle PA) ha lo scopo di fornire alle Pubbliche Amministrazioni tutti gli elementi necessari all’attuazione di un’attività di autovalutazione, realizzata attraverso strumenti pensati appositamente per il settore pubblico e finalizzata a valorizzare le esperienze esistenti e gli sforzi già effettuati.

Il Vademecum è strutturato in due parti, in modo tale da permettere una consultazione autonoma di ciascun capitolo in funzione dell’argomento trattato. Nella prima si introduce il lettore a temi generali relativi alla qualità e alla misurazione del web pubblico, mentre nella seconda si approfondiscono le dinamiche della misurazione in modo più dettagliato, attraverso informazioni specifiche sugli indici individuati.

Su egov.formez.it sarà possibile trovare tutte le informazioni necessarie, come la normativa richiamata dal Vademecum e altro materiale di supporto.